Vai al contenuto
Sono arrivati i nuovi Voucher lavoro occasionale
I voucher lavoro occasionale valgono 9 euro netti l’ora per pagare le prestazioni saltuarie dei lavoratori.

Voucher lavoro occasionale per rider, fattorini e non solo

Tempo di Lettura: 4 minuti
voucher lavoro occasionale
Voucher lavoro occasionale

Da agosto 2023 sono ritornati i voucher per pagare le prestazioni lavorative occasionali. Infatti, come previsto dalla Legge di Bilancio 2023, vengono reintrodotti i voucher lavoro occasionale che permettono ai datori di lavoro di acquistare i buoni lavoro dal valore di 12,41 euro netti l’ora e remunerare i lavoratori che svolgono prestazioni saltuarie.

I buoni lavoro occasionale erano stati creati nel 2003 dalla Legge Biagi e tolti dal Governo Gentiloni nel 2017, prima del loro ritorno attuale.

A beneficiare di questa misura saranno i datori di lavoro che potranno acquistare i voucher lavoro e pagare i lavoratori occasionali in particolare dei settori agricolo, horeca, domestico ma anche rider e fattorini.

Vediamo insieme come funzionano nel dettaglio i voucher lavoro occasionale e come usufruirne.

Pronota una consulenza TECNICA SPECIALIZZATA con il nostro esperto!

Tabella dei Contenuti

Come funzionano i voucher lavoro occasionale

I voucher lavoro occasionale hanno un valore di 12,41 euro lordi, 9 euro netti l’ora, e devono essere utilizzati per pagare le prestazioni dei lavoratori saltuari che hanno un reddito che non deve superare i 10.000 euro annui.

I buoni lavoro al loro interno comprendono:

  • contributi nella Gestione Separata Inps del 13%;
  • assicurazione INAIL per il 7%;
  • i contributi all’INPS per il servizio prestato;
  • il 75% dell’importo pagato va al lavoratore che può essere un pensionato, un lavoratore a tempo parziale, studenti con meno di 25 anni, un disoccupato o inoccupato o un beneficiario di misure a sostegno del reddito di lavoro, tutti coloro che non superano i 10.000 euro all’anno di reddito e per i lavoratori occasionali del settore agricolo vanno pagati almeno tre voucher per ogni prestazione giornaliera.
Vedi Anche:  Che cosa sono i Flexible benefit per i lavoratori dipendenti

Questo sistema di pagamento del lavoro può essere utilizzato per remunerare le prestazioni lavorative che non rientrano in un normale contratto lavorativo e sono saltuarie e intermittenti.

Infatti, i datori di lavoro di qualsiasi ambito e settore possono acquistarli e con essi pagare i prestatori di lavoro occasionale e per i nuovi buoni lavoro sono previste delle novità rispetto ai precedenti come:

  • le aziende devono avere fino a 10 dipendenti, il limite è di 25 dipendenti per quelle dei settori di fiere, congressi e eventi, terme e parchi di divertimento (prima della legge di di bilancio i buoni lavoro erano solo per i settori dell’agricoltura, ho.re.ca, servizi alla persona e lavoro domestico);
  • riguarda tutti i lavoratori che possono essere pagati con i buoni lavoro e non solo i pensionati, giovani con meno di venticinque anni, disoccupati e chi beneficia di misure a sostegno del reddito;
  • hanno la copertura INAIL, nonostante la mancata presenza del contratto di lavoro.

I voucher lavoro occasionale possono essere usati:

  • dal datore di lavoro per pagare le prestazioni occasionali per un massimo di 5.000 euro del totale degli utilizzatori;
  • ogni lavoratore potrà essere pagato per un massimo di 10.000 euro di prestazioni saltuarie sul totale dei prestatori di lavoro (15.000 per quelli dei settori fiere, congressi e eventi, terme e parchi di divertimento e senza limite per le associazioni sportive che utilizzano gli steward);
  • al massimo 2.500 euro da parte dello stesso datore di lavoro nei confronti dello stesso lavoratore, 5.000 euro per le associazioni sportive che utilizzano gli steward.

I buoni di lavoro occasionale permettono:

  • ai lavoratori di essere remunerati senza che il compenso ottenuto con i voucher sia tassabile, influenzi lo stato di disoccupazione o inoccupazione e si può sommare alla pensione (i pensionati devono stare attenti se le prestazioni occasionali sono compatibili con il trattamento pensionistico che si percepisce, in caso contrario possono diminuirne l’importo o sospenderne l’erogazione);
  • i datori di lavoro, grazie alla copertura INAIL prevista dai buoni lavoro, possono ottenere la prestazione lavorativa nel rispetto della Legge e senza stipulare contratti di lavoro.
Vedi Anche:  Bando Parco Agrisolare: installazione pannelli fotovoltaici

Allo stesso tempo, i voucher lavoro occasionale non comprendono gli assegni familiari e le prestazioni per disoccupazione, malattia e maternità.

Come acquistare voucher lavoro occasionale

Per ottenere i voucher lavoro occasionale è necessario registrarsi al servizio INPS dedicato alle prestazioni occasionali, accedendo con SPID, CIE o CNS.

Effettuata la registrazione e attivato il portafoglio elettronico delle prestazioni occasionali, si potrà comunicare l’avvenuto svolgimento della prestazione lavorativa online o utilizzando il contact center dell’ente.

I voucher lavoro occasionale possono essere attivati anche presso le sedi INPS del territorio, nei tabaccai convenzionati, alla Posta e nelle banche popolari abilitate.

La comunicazione di utilizzo del voucher deve avvenire da parte del datore di lavoro almeno un’ora prima dell’inizio della prestazione di lavoro e telematicamente inserire nella sezione dedicata dell’INPS:

  • i dati del lavoratore;
  • la retribuzione stabilita;
  • il luogo dove si svolge l’attività lavorativa;
  • la durata e la tipologia di lavoro;
  • il settore lavorativo;
  • altre informazioni legate al rapporto lavorativo.

Avvenuta l’attivazione del voucher, il datore di lavoro riceve un SMS o una mail e potrà confermare il reale svolgimento dell’attività lavorativa entro 3 giorni dalla sua effettuazione così come per la sua revoca se la prestazione non si svolge.

I buoni lavoro occasionale possono essere utilizzati anche per pagare le prestazioni di rider, fattorini e gli altri lavoratori delle consegne a domicilio, ma anche per le ripetizioni scolastiche, assistenza a bambini ed anziani e piccoli lavori saltuari di giardinaggio e di pulizia.

La comunicazione di prestazione occasionale per le attività del settore del turismo e gli enti locali possono riguardare ore da effettuare per al massimo dieci giorni lavorativi consecutivi.

Ricordiamo che i voucher lavoro occasionali possono essere attivati da professionisti, autonomi, imprenditori, associazioni e onlus, fondazioni e altri enti di natura privata, pubbliche amministrazioni, enti locali e imprese del settore turismo, discoteche, sale da ballo e night club, oltre agli altri soggetti già menzionati in questo articolo.

Vedi Anche:  760 euro con il Bonus mutuo 2024 per chi ha acquistato casa

Vedi anche:

Informative Tecniche & Risorse Consulenziali

Tag

F.A.Q. per Voucher lavoro occasionale per rider, fattorini e non solo

Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.

Cerca