Vai al contenuto
Sei un disoccupato in somministrazione e sei in attesa di un nuovo lavoro?
Scopri il Bonus disoccupati per lavoratori a tempio pieno e parziale che eroga un contributo fino a 1.000 euro per chi è senza un’occupazione.

Bonus disoccupati: il sostegno per chi non ha più un lavoro

Tempo di Lettura: 2 minuti
bonus disoccupati
Bonus disoccupati

Il Bonus disoccupati è la misura erogata dal Fondo per la formazione e il sostegno al reddito dei lavoratori in somministrazione che si rivolge ai lavoratori che non hanno più un lavoro. La misura fa parte di quelle misure come Naspi e Dis-Coll dedicate a sostenere il reddito delle persone che hanno perso il proprio lavoro e può portare all’ottenimento di un beneficio di 1.000 euro per i richiedenti.

Il Bonus per disoccupati è anche denominato Bonus SaR, Sostegno al Reddito, e si rivolge a lavoratori a tempo pieno e a tempo parziale contrattualizzati in somministrazione a termine o indeterminato ma sono senza lavoro.

Vediamo insieme nel dettaglio a chi spetta il Bonus disoccupati e come richiederlo.

Pronota una consulenza TECNICA SPECIALIZZATA con il nostro esperto!

Tabella dei Contenuti

Chi può richiedere Bonus disoccupati

Per poter richiedere il Bonus disoccupati il lavoratore in somministrazione a tempo determinato o indeterminato che non ha più un lavoro deve rientrare alternativamente in questi requisiti:

  • avere avuto un contratto a tempo pieno, aver lavorato per 110 giorni nell’ultimo anno ed essere disoccupato da 45 giorni oppure avere un contratto a tempo parziale misto, verticale o con Monte Ore Garantito ed aver lavorato per 440 ore nell’ultimo anno;
  • avere avuto un contratto a tempo pieno, aver lavorato per 90 giorni nell’ultimo anno ed essere disoccupato da 45 giorni oppure avere un contratto a tempo parziale misto, verticale o con Monte Ore Garantito ed aver lavorato per 360 ore nell’ultimo anno;
  • essere disoccupato ed aver terminato di percepire il sostegno dedicato ai lavoratori in somministrazione denominato Mancanza di Occasioni di lavoro.
Vedi Anche:  Bonus Casa Green: la detrazione 50% IVA per acquistare casa

La misura prevede un contributo economico fino a 1.000 euro per i lavoratori appartenenti alle prime due categorie appena descritte, fino a 780 euro per gli appartenenti all’ultima.

Il Bonus per disoccupati prevede che lo stato di inoccupazione parta dal primo giorno in cui non si è più lavorato per conteggiare il tempo per richiederlo.

Come fare domanda Bonus disoccupati

La domanda per il Bonus disoccupati deve essere fatta sul portale online Forma.Temp, iscriversi compilando i dati richiesti nel form dedicato e allegare i seguenti documenti:

  • la tessera sanitaria ed il codice fiscale;
  • la copia delle buste paga prodotte dall’Agenzia del Lavoro che testimoniano le ore lavorate in somministrazione e la data di termine del rapporto di lavoro;
  • l’Estratto Conto Previdenziale INPS che conferma i 45 giorni di disoccupazione e prodotto 105 giorni dopo l’ultimo giorno lavorato;
  • i certificati di infortunio, malattia e maternità se servono se i periodi che hanno sospeso il lavoro terminano dopo la fine del contratto di somministrazione;
  • l’IBAN del proprio conto corrente bancario;
  • la documentazione INPS relativa alla Naspi se ci si è dimessi per giusta causa.

La domanda per il Bonus per i disoccupati deve essere presentata dal giorno 106 fino al giorno 173 dalla data dell’ultimo giorno in somministrazione lavorato e questo lasso di tempo entro il quale fare la richiesta è fondamentale per evitare la bocciatura della stessa.

Per il lavoratore che durante il periodo di 45 giorni di disoccupazione dopo la fine dell’ultimo contratto di somministrazione trova un nuovo lavoro che ha una durata al massimo di una settimana di contributi, il periodo per fare domanda viene aumentato di ulteriori 7 giorni.

Vedi Anche:  Le imprese del Sud Italia ed il Credito di imposta Zes unica

Per la malattia, infortunio e maternità, il conteggio dello stato di disoccupazione parte dal giorno in cui si conclude l’evento.

Infine, il disoccupato che ha presentato la richiesta per il sostegno al reddito può firmare un nuovo contratto di lavoro senza dover rinunciare a percepire l’indennizzo.

Vedi anche:

Informative Tecniche & Risorse Consulenziali

Tag

F.A.Q. per Bonus disoccupati: il sostegno per chi non ha più un lavoro

Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.

Cerca