Vai al contenuto
Il Bonus benzina 200 euro per i lavoratori dipendenti privati
Scopri il Bonus benzina, l’agevolazione al massimo di 200 euro erogato dai datori di lavoro in favore dei loro dipendenti.

Bonus benzina: 200 euro per i lavoratori dipendenti privati

Tempo di Lettura: 2 minuti
bonus benzina
Bonus benzina

Il Bonus benzina fa parte delle agevolazioni che il datore di lavoro può riconoscere ai suoi dipendenti. Esso consiste in un voucher che può raggiungere al massimo un valore di 200 euro per i lavoratori dipendenti possono utilizzare per acquistare il carburante necessario per i loro spostamenti lavorativi ma può essere presente anche in busta paga come Fringe benefit erogato dal datore di lavoro in favore dei suoi dipendenti.

Il Bonus carburante è valido per il 2023, è presente nella bozza della Legge di bilancio del 2024 ed è finanziato dal Governo rispettivamente con 13,3 milioni di euro ed 1,2 milioni di euro.

Vediamo insieme nel dettaglio come funziona il Bonus benzina ed a chi spetta questo beneficio.

Pronota una consulenza TECNICA SPECIALIZZATA con il nostro esperto!

Tabella dei Contenuti

Come funziona il Bonus benzina

Il Bonus benzina è un beneficio a favore dei lavoratori dipendenti privati che ha le seguenti caratteristiche:

  • è esentasse;
  • è totalmente deducibile dal reddito d’impresa;
  • può essere utilizzato per sostituire il premio di risultato;
  • è soggetto per il 2023 ad oneri contributivi per l’azienda ed il lavoratore, attraverso le rispettive trattenute da applicare.

Il Bonus carburante ha un valore di massimo 200 euro a lavoratore ed è erogato a discrezione del datore di lavoro.

Esso è un beneficio in favore dei dipendenti che, in caso di erogazione in busta paga, si aggiunge ai Fringe benefit che il datore di lavoro ha la facoltà di concedere ai propri dipendenti.

Vedi Anche:  Tax credit librerie: fino a 20.000 euro di bonus ai librai

Infatti, il Bonus benzina da 200 euro non comporta l’erosione dei limiti previsti per questi benefici di 258,23 euro per i lavoratori senza figli e di 3.000 euro per quelli con figli, che nel 2024 diventeranno rispettivamente 1.000 e 2.000 euro, superati i quali vengono tassati.

I datori di lavoro che possono concedere il Bonus benzina ai loro dipendenti sono:

  • le aziende private;
  • gli enti del Terzo Settore;
  • gli studi professionali.

Queste ultime due categorie non devono svolgere esclusivamente attività commerciale per poter elargire tale agevolazione.

Questo beneficio non deve essere presente all’interno dell’accordo contrattuale tra dipendente e datore di lavoro e neanche essere previsto nella contrattazione collettiva di categoria, ma è quest’ultimo a decidere se concederlo o meno, in quanto è una agevolazione che viene utilizzata per favorire la soddisfazione del dipendente in aggiunta alla normale retribuzione.

Bonus benzina 200 euro a chi spetta e cosa finanzia

Il bonus benzina può essere ricevuto dai lavoratori che in questi settori sono titolari di un rapporto di lavoro dipendente o redditi da lavoro assimilati al lavoro subordinato.

Infatti, possono ottenere il voucher i lavoratori privati:

  • a tempo pieno pieno o part-time;
  • a tempo determinato o indeterminato;
  • gli apprendisti;
  • i soci di cooperative;
  • i lavoratori in smart working.

Inoltre, il Bonus carburante può essere concesso senza distinzione di inquadramento o di livello in quanto non sono previsti limiti di reddito o di ISEE per la sua erogazione ed il voucher per la benzina deve essere utilizzato dal lavoratore entro la data di scadenza presente sullo stesso.

Il bonus carburante copre le spese per rifornire il proprio mezzo di:

  • benzina;
  • gasolio;
  • metano;
  • GPL;
  • la ricarica di veicoli elettrici.
Vedi Anche:  Bonus cicogna: 500 euro per i bambini nati lo scorso anno

Il Bonus benzina può essere richiesto dal lavoratore dipendente in azienda e per il 2023 può essere acconsentito fino al 12 gennaio dell’anno successivo per l’applicazione dell’aliquota sulle detrazioni IRPEF.

Vedi anche:

Informative Tecniche & Risorse Consulenziali

Tag

F.A.Q. per Bonus benzina: 200 euro per i lavoratori dipendenti privati

Vuoi ricevere le novità del settore?
Per maggiori informazioni sul trattamento dati personali ti invitiamo a consultare la nostra Privacy.

Cerca